FAQ

1. Cos’è un sistema di gestione?

Un sistema di gestione è modello organizzativo finalizzato al raggiungimento di obiettivi specifici: salute e sicurezza sul lavoro, salvaguardia dell’ambiente, ecc. mediante il soddisfacimento dei requisiti previsti dalle norme volontarie.

2. Quali i sistemi certificabili?

SISTEMA NORMA
Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro BS OHSAS 18001
Sistema di gestione dell’ambiente ISO 14001
Sistema di gestione della qualità ISO 9001
Sistema di gestione dell’energia UNI CEI EN 16001
Sistema di gestione alimentare UNI EN ISO 22000

N.B.: molto spesso le norme per le quali si ottiene la certificazione sono quelle che contengono i “requisiti” del sistema, ossia quelle che terminano con il numero 1.
Esempio:
le norme della serie ISO 14000 sono:

  • ISO 14000 – fondamenti e vocabolario
  • ISO 14001 – requisiti
  • ISO 14004 – Linea guida generale sui principi, sistemi e tecniche di supporto

3. Cos’è un sistema di gestione integrato?

Un sistema di gestione integrato è un sistema che adotta due o più standard normativi. L’integrazione è favorita dalla struttura delle norme che è pressoché identica (es.: il paragrafo 4.2 della OHSAS 18001 “Politica per la sicurezza” corrisponde al paragrafo 4.2 della ISO 14001 “Politica per l’ambiente”).

4. Qual è la struttura di un sistema di gestione?

I sistemi di gestione e, quindi, i prototipi che Blumatica implementa negli archivi del software, sono costituiti almeno da:

  • Manuale
  • Procedure
  • Istruzioni operative
  • Documenti di supporto
  • Registrazioni

5. Cosa si intende per sistema certificato?

Un’azienda che decide di adottare un sistema di gestione della sicurezza non è detto che debba certificarlo. La certificazione serve per dimostrare la conformità del sistema allo standard normativo di riferimento (OHSAS 18001, ISO 14001, ecc.).

6. Chi certifica?

La certificazione di un sistema viene eseguita da un Ente terzo o Organismo di certificazione che attesta la conformità agli standard attraverso verifiche ispettive o di terza parte.

7. Cosa significa sistema asseverato?

Sistema per il quale è stata garantita la veridicità di quanto asserito dalle norme vigenti in materia.

8. Chi assevera un sistema di gestione?

Gli Organismi Paritetici (Enti Bilaterali), come definiti dall’Art. n. 2, comma 1, lettera EE del D.Lgs. 81/2008, costituiti ai sensi dell’Art. 51 dello stesso decreto, purché dispongano di personale con specifiche competenze tecniche in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

9. Quali sono i vantaggi di un sistema asseverato?

Un sistema asseverato:

  • assicura l’adempimento degli obblighi giuridici relativi alle norme cogenti per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
  • costituisce efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231
  • potrebbe consentire la riduzione delle verifiche ispettive da parte degli organi di vigilanza
  • permette di ottenere una riduzione del tasso INAIL

10. Cosa si intende per modello esimente della responsabilità amministrativa?

L’art. 30 del D.Lgs. 81/08 recita che l’adozione e l’efficace attuazione delle Linee Guida UNI-INAIL o dell’OHSAS 18001:2007 costituiscono efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231”.
Cosa significa?
Che l’adozione di tali sistemi costituisce efficacia esimente rispetto alla responsabilità amministrativa delle imprese in caso di omicidio colposo o di infortuni grave o gravissimo occorsi con violazione delle norme poste a tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.
L’adozione di modello esimente rappresenta, quindi, una forma di tutela per l’azienda nel caso si verifichino i reati suddetti.

11. Quali requisiti deve avere il sistema di gestione per avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa e, quindi, per essere pienamente conforme all’art. 30 del D.Lgs.81/08?

Un sistema di gestione, per essere esimente e conforme a quanto indicato dall’art. 30 del D.Lgs.81/08, deve rispettare i requisiti della OHSAS 18001 o delle Linee guida UNI INAIL e deve includere l’adozione di un idoneo sistema disciplinare, volto al controllo ed alla prevenzione dei reati.

Dalle tabelle di correlazione tra art. 30 del D. Lgs. 81/08 e OHSAS 18001/Linee guida UNI INAIL si evince, infatti, che l’unico punto NON corrispondente è quello relativo all’adozione del sistema disciplinare.

Tali condizioni sono state chiarite dalla Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di luglio 2011.

12. Cos’è un modello organizzativo ai sensi del D.Lgs. 231/01?

E’ un modello organizzativo atto a garantire l’adesione dell’azienda ai principi di responsabilità sociale, fondato sulla trasparenza e sulla correttezza del proprio comportamento nei confronti dei clienti, dei fornitori, degli azionisti, dei dipendenti, delle Pubbliche Amministrazioni e in generale di tutti coloro che si relazionano con l’azienda.

Si tratta di un insieme di protocolli (Codice Etico, Sistema di deleghe, Sistema disciplinare, insieme di divieti e di procedure, Organismo di Vigilanza), che permettono di gestire le attività aziendali mitigando il rischio che venga commesso un reato penale.

13. E’ gestita la formazione delle figure della sicurezza secondo l’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e per l’utilizzo delle attrezzature ai sensi dell’Accordo Stato Regioni del 22/2/2012?

L’applicazione Blumatica Safetyware contempla la gestione completa della formazione: le necessità di formazione sono individuate automaticamente dalla valutazione dei rischi ed è possibile programmare, pianificare ed eseguire gli eventi formativi.
Una vasta banca dati prevede i possibili corsi di formazione i cui contenuti sono aggiornati secondo gli Accordi Staro Regioni per le figure della sicurezza e per l’utilizzo di attrezzature specifiche.